Un viaggio speciale, questa volta non il mio, ma quello di una vecchia MTB.

Qualche mese fa un cliente mi regalò la malconcia Mountain Bike del figlio ferma ormai da molti anni, altrimenti lui l’avrebbe buttata, decisi quindi di utilizzarla per il mio viaggio in Sri Lanka, una decina di giorni in solitaria percorrendo la costa ovest e una parte del sud.

Ripristinato la meccanica prima di partire, mi accompagnò fedelmente per poi essere barattata alla fine del viaggio a Galle con un pezzo di artigianato locale.

Oggi con estrema gioia vengo a sapere che il figlio del mio cliente, quindi il vero proprietario, oggi lavora in una sede di un’azienda italiana in Sri Lanka, a Negombo. Chissà se si riincontreranno…

Puoi chiamarlo caso, destino o coincidenza….io la chiamo Frequenza!!!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *